Castello D’Albertis Museum of World Cultures – Museo delle Culture del Mondo


Story: Irene Calvi
Photography: Irene Calvi
Wednesday, August 21, 2019

This peculiar museum is located in the Italian city of Genova. It’s almost hidden in the hills, but you can just see it from the port. From 1889 to 1932, it was the home of Captain Enrico Alberto D’Albertis, a dynamic man from Genova who travelled the world for years and was an eclectic collector who brought back many objects from his expeditions. Apart from the history and collections that are held in the museum, the aim is for visitors to feel at home. The Castle is where art, culture, multiple perspectives and voices meet. Visitors can travel the world in just one simple visit.

From the outside you can admire the fascinating neo-gothic architecture and the modern roofs. Inside, the rooms are outstanding; two are particularly worth mentioning: The Sundials Room and the Columbian Room. Both of these rooms function as historical showcases on the second floor. The first one is the studio where the Captain designed many sundials documented by several remaining drawings and photographs. The walls present three different styles, but the fireplace is what catches the eye with the family motto on the front Tenacior catenis, or “Stronger than chains” in English. The Columbian Room next to this one ends with a terrace upon which a statue of a young Columbus can be found and give the name to the room. Currently, one can find Captain’s library with books collected by him and written by him in this space. It’s also possible to study here and see this book upon request.

On a more personal note, I have to say that I visited the museum as a child and even after many years, I enjoy going back one of the rooms that I most admire, like the Nautical Cabin. The Captain, being always at sea, wanted a cabin built in the Castle and is an unexpectedly beautiful view during the visit.

Another great point in their favour is the inclusiveness of their visit, thanks to a Sign Language multimedia guide or tactile models. Apart from the main collection, one gallery is dedicated to temporary exhibition and the rich program will take you around the world. At the time of this article, you can discover more about Native American contemporary art with the Paesaggi Interiori/Landscapes from Within exhibition, on display until October 2019.

As previously mentioned, the museum hosts such a rich program such as many activities and tours that can make your visit even more enjoyable. Some are meant for children and families, while others are focused on specific topic as photography or architecture.

As if you need more reasons to visit, the view from the Castle is outstanding. You can appreciate the city from above and see the Lanterna (lighthouse), symbol of Genova. There is even a restaurant/bistro that is a perfect way to end your visit with a relaxing lunch or happy hour on the terrace.

Don’t get discouraged by the outdated website or people that will tell you it is difficult to reach, it’s not, and it will be totally worth it! If you want more information or share your visit on social media, you can find the Castle on Facebook or on Instagram (@museidigenova).

If you’re coming from the train station of Genova Piazza Principe there is a beautifully old elevator, Ascensore di Montegalletto, that in 5 minutes will bring you to the gates of the Castle. Otherwise by bus with the number 39, 40 or 36.

Opening hours:
SUMMER TIME (April - September)
Tuesday, Wednesday, Friday: 10 am - 6 pm (last entry 5 pm)
Thursday: 1pm - 10 pm (until 12th September)
Saturday and Sunday: 10 am - 7 pm (last entry 6 pm)
Closed: Monday


WINTER TIME (October - March)
Tuesday to Friday: 10 am -5 pm (last entry 4 pm)
Saturday and Sunday: 10 am - 6 pm (last entry 5 pm)
Closed: Monday
Tickets:
Full price € 6,00
Reduced price (5-12 years- >65 years) € 4,50
Free admission (children 0-4 years)
Groups (n. 1 free every 25 paying) € 4,50
SPECIAL TICKETS with GALATA MUSEO DEL MARE and S518 NAZARIO SAURO SUBMARINE (this ticket includes general admission to both museums and the submarine, either on the same day or on different days)

Biography:

I will graduate in 2019 with a BA degree in Cultural Heritage (History of Art) from The University of Turin, Italy. I'm passionate about the historical and cultural significance of fashion interpretation in museums and the museum institution overall. I'm looking forward to expanding my knowledge of museology from innovative perspectives.

ITALIAN VERSION:

Questo particolare museo si trova in Italia, a Genova, e nonostante sia quasi nascosto nelle colline lo si può vedere dal porto. Dal 1889 al 1932 il castello fu la dimora del Capitano Enrico Alberto D’Albertis, un grande viaggiatore ed eclettico collezionista che ha portato a Genova molti oggetti dalle sue spedizioni. Oltre alla storia e alle collezioni racchiusi nel museo, l'obiettivo è che i visitatori si sentano a casa. Il castello è il luogo d'incontro di culture, arte, musiche e molte altre voci tanto che i visitatori possono viaggiare per il mondo in una sola visita.

Dall'esterno si può ammirare l'affascinante architettura neogotica basata su un bastione cinquecentesco e una rifacitura moderna in vetro che rendono unico l’aspetto di questo collage architettonico. All'interno, le camere sono eccezionali; due sono particolarmente degne di nota: la Sala delle meridiane e la Sala colombiana. Entrambe queste sale si trovano al secondo piano e sono rappresentative della collezione permanente e della casa-museo. Il primo è lo studio in cui il Capitano ha progettato numerose meridiane documentate da disegni e fotografie. Le pareti presentano tre stili diversi, ma il camino è ciò che attira l'attenzione perché riporta il motto di famiglia Tenacior catenis, o "Più forte delle catene”. L’adiacente sala colombiana, biblioteca e esposizione in stile “camera delle meraviglie” di parte della collezione etnografica extraeuropea, termina con una terrazza su cui è possibile trovare una statua di un giovane Cristoforo Colombo, da qui il nome della stanza. Attualmente la biblioteca del Capitano ospita una raccolta di libri e diari fonte preziosa per ricerche e studi che è possibile consultare su richiesta.

Personalmente, devo dire che ho visitato il museo da bambina e anche dopo molti anni mi piace fermarmi sempre ad ammirare una delle stanze che più mi stupisce: la cabina nautica. Il Capitano, essendo sempre in mare, voleva una stanza costruita a cabina nel Castello ed è una vista inaspettata e bella durante il percorso di visita.

Un altro grande punto a favore del museo è l'inclusività della loro visita, grazie a una guida multimediale in lingua dei segni o modelli tattili a disposizione dei visitatori.

Oltre alla collezione principale, una galleria è dedicata alla mostra temporanea e il ricco programma vi porterà in giro per il mondo. Al momento di questo articolo, è possibile scoprire di più sull'arte contemporanea dei nativi americani con Paesaggi Interiori/Landscapes from Within, in mostra fino a ottobre 2019.

Come accennato in precedenza, il museo ospita un programma così ricco con molte attività e tour che possono rendere la tua visita ancora più piacevole. Alcune sono pensate per bambini e famiglie, mentre altre sono focalizzate su argomenti specifici come la fotografia o l'architettura.

Come se avessi bisogno di motivi in più per recarti al Castello devi sapere che la vista è eccezionale. Puoi apprezzare la città dall'alto e vedere la Lanterna (faro), simbolo di Genova. C'è anche un ristorante/bistrot che offre un modo perfetto per terminare la visita con un pranzo rilassante o un happy hour sulla terrazza.

Non farti scoraggiare dal sito web un po’ datato o dalle persone che ti diranno che è difficile da raggiungere, non lo è e ne varrà la pena! Se vuoi maggiori informazioni o condividi la tua visita sui social media, puoi trovare il Castello su Facebook o su Instagram (@museidigenova).

Arrivando dalla stazione di Genova Piazza Principe puoi raggiungere il Castello D’Albertis con un ascensore storico, Ascensore di Montegalletto, che in 5 minuti ti lascia proprio davanti all’ingresso. Oppure è possibile raggiungerlo con i bus 39, 40 o 36.

Orari di apertura:
Da aprile a settembre:
da martedì a venerdì: 10-18
dal 23 maggio al 12 settembre il giovedì: 13-22
sabato e domenica: 10-19 (ultimo ingresso ore 18)
Chiuso: lunedì
N.B. da metà maggio a metà settembre il giovedi: 13-22

Da ottobre a marzo:
da martedì a venerdì: 10-17
sabato e domenica: 10-18 (ultimo ingresso ore 17)
Chiuso: lunedì
Biglietti:
Intero € 6,00
Ridotto € 4,50 (ragazzi 5-12 anni - >65 anni (cittadini UE) - convenzionati, disabili)
Gratuito (bambini 0-4 anni, accompagnatori disabili)
Gruppi € 4,50 (1 gratuità ogni 25 paganti)
Tablet e lettori € 2,00 (italiano, Lingua dei Segni Italiana – LIS, inglese, francese, spagnolo)
BIGLIETTI CUMULATIVI con GALATA MUSEO DEL MARE E SOMMERGIBILE (validi per la visita alle strutture nello stesso giorno o in giorni diversi)

Biografia:

Sono laureanda in Beni Culturali all’Università di Torino, Italia. Mi appassiona l’aspetto storico e culturale dell'interpretazione della moda nei musei e dell'istituzione museale in generale. Vorrei espandere la mia conoscenza della museologia con un particolare sguardo alle proposte e idee innovative.

Mainly Museums is a crowdsourced blog

we need YOU

Check out our open opportunities: